Eni, Goldman Sachs taglia target price da 21 a 20 euro -2

Inviato da Redazione il Lun, 03/08/2009 - 11:33
Quotazione: ENI
Una revisione che al di là dei conti del trimestre è motivata dagli esperti di Goldman con il fattore crescita. A loro avviso altre società del comparto petrolifero offrono migliori prospettive di crescita e pertanto una migliore visibilità su un orizzonte temporale di lungo termine. Qualche nome? Shell e Statoil che sfoggiano per esempio un rating convinction buy (acquistare con convinzione il titolo) e BG (buy) vengono definite le tre compagnie europee che hanno il miglior portafoglio di nuovi progetti nei prossimi anni e quindi secondo gli analisti sono le società da privilegiare del comparto petrolifero. Tornando ad Eni alla luce del debole quadro macro e dei valori che hanno disatteso anche sul fronte della produzione gli esperti hanno abbassato del 13% il target price portandolo a 20 euro. Valore che comunque - conclude la nota - offre un potenziale rialzista del 13 per cento.
COMMENTA LA NOTIZIA
sasha scrive...
Superspazzola scrive...
buttozzo scrive...