1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni getta la spugna su Burren: non procederà a nessuna ulteriore offerta

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Nessuna ulteriore offerta verrà proposta per Burren”. Lo annuncia Eni in un comunicato ricordando che aveva presentato un’offerta indicativa per cassa pari a
1.050 pence per azione che non era stata accettata dal Consiglio di Amministrazione di Burren. In quell’occasione Eni aveva pensato che avrebbe continuato a richiedere il parere positivo del Consiglio di Amministrazione di Burren, con la possibilità di effettuare una limitata due diligence nonchè l’ottenimento di un impegno irrevocabile da parte dei principali azionisti della società prima di procedere ad effettuare un’offerta formale a tutti gli azionisti, ma oggi ha cambiato idea. Dopo varie discussioni tra Burren e Eni – viene spiegato nella nota – appare chiaro che le parti non sono in grado di raggiungere un accordo sui principali termini di un’offerta raccomandata dalla
società. Eni si riserva il diritto di fare o partecipare ad una possibile offerta per Burren nei sei mesi successivi alla data di questo annuncio nei seguenti casi: con l’accordo o raccomandazione del Consiglio di Amministrazione di Burren; nel caso in cui qualsiasi annuncio venga effettuato da Burren o per conto di Burren o da un soggetto terzo in relazione ad un’offerta per Burren; nel caso di annuncio da parte, o per conto, di Burren di una whitewash proposal (come definita dal Code) o di un reverse takeover (come definito dal Code); o nel caso in cui dovessero manifestarsi significativi cambiamenti nella situazione o nelle circostanze.