Eni: firmato Memorandum per lo sviluppo delle riserve di gas in Ghana

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 21/08/2012 - 11:25
Quotazione: ENI
Eni, insieme alla società Vitol, ha firmato con il Governo del Ghana e con la società statale Ghana National Petroleum Corporation (GNPC) un Memorandum of Understanding (MoU) per lo sviluppo e la commercializzazione delle riserve di gas scoperte nel blocco Offshore "Cape Three Points", situato nel Tano Basin. Il blocco è operato da Eni con una quota del 47,222%, mentre gli altri partner della joint venture sono Vitol (37,778%) e GNPC (15%). "L'intesa dedica particolare attenzione al mercato domestico del gas, settore in crescita in Ghana e rispetto al quale Eni ed i partner della joint venture intendono rivestire un ruolo trainante", si legge nel comunicato del grupo guidato da Paolo Scaroni. Eni è presente in Ghana dal 2009 e attualmente è operatore dei due blocchi esplorativi OCTP (Offshore Cape Three Points) e Offshore Keta.
COMMENTA LA NOTIZIA