1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni-Enel: Tesoro studia cessione del 10% per ridurre il debito (La Repubblica)

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni ed Enel contrastate a Piazza Affari. Mentre la prima sul Ftse Mib cede lo 0,42% a 18,84 euro, la seconda avanza dello 0,19% a 4,198 euro. Secondo quanto riportato oggi da La Repubblica, il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan starebbe studiano l’ipotesi di cedere un altro 10% del capitale di ciascuno dei due colossi energetici italiani per cercare di abbattere il debito pubblico, visto quest’anno secondo le stime del Def al 134,9% del Pil. Lo Stato così scenderebbe sotto la soglia di controllo del 30%. Le due operazioni comunque, a detta di Repubblica, non sarebbero imminenti, con la cessione delle due quote che arriverebbe a partire dal 2016. Per il quotidiano, il controllo pubblico sarebbe poi garantito da un sistema di azioni con potere di voto multiplo, in modo che anche al 20% del capitale il Tesoro continuerebbe a esercitare i suoi poteri sulle imprese. Soluzione questa che dovrebbe superare il vaglio da parte della Commissione europea.