1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Eni, dal pull back di venerdì nuova linfa rialzista al long

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inizio d’ottava all’insegna degli acquisti per Eni che prosegue così il rimbalzo intrapreso dai minimi di giornata di venerdì. Proprio il low a 12,73 ha permesso di completare il ritracciamento delle vecchie resistenze statiche poste a 12,78 euro e violate con la progressione del 22 agosto. Dopo una lunga fasce discendente che ha contraddistinto l’andamento borsistico del Cane a sei zampe dai massimi di periodo toccati a 16,11 euro lo scorso 22 luglio, ora si potrebbe assistere a un rimbalzo tecnico di breve anche di ampio respiro. Nonostante la strategica violazione dei supporti statici posti a 14,30 euro avvenuta con la flessione del 3 agosto, le azioni del gruppo energetico italiano hanno infatti raggiunto l’11 agosto un livello essenziale per le sorti del titolo nel lungo periodo. In quell’occasione le azioni segnarono un minimo intraday a 11,83 euro, un valore sostanzialmente identico agli 11,82 euro riportati in piena bufera mutui sub prime il 20 marzo 2009. Una ricopertura della posizioni short, unitamente al riposizionamento in acquisto tale area degli investitori sono due elementi che favoriscono una strategia long. Anche la media mobile di breve gioca in direzione rialzista grazie all’incrocio dal basso verso l’alto avvenuto venerdì scorso. L’ultimo ostacolo grafico alla prosecuzione del rimbalzo viene dal transito a 13,64 euro della trendline discendente tracciata con i top dell’8 e del 22 agosto. Partendo dai presupposti sviluppati nel corso dell’analisi è quindi possibile anticipare la rottura entrando in acquisto a 13,05 euro. Con stop che scatterebbe al cedimento dei 12,35 euro, il primo target è posto a 14,30 euro mentre il secondo è a 15,40 euro.