1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni, per il Credit Suisse resta ancora un titolo su cui puntare

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Trimestrale dieci e lode per Eni. A dirlo sono gli analisti del Credit Suisse First Boston. Il broker in una nota uscita oggi e raccolta da Spystocks ha confermato il rating outperform (titolo che farà meglio del mercato) sulla società petrolifera italiana con target price a 20 euro. “Eni ha confermato il trend positivo, mettendo in luce soprattutto che la tendenza a livello di utili e upstream nell’esercizio passato è stato migliore di quella dei competitors e in netto contrasto con il comportamento in Borsa del titolo, che ha sottoperformato del 5% il settore quest’anno”, si legge nel report. Tutta “questa manna” a casa Mincato ha messo in difficoltà gli analisti. Tanto che sono state messe sotto revisione le stime. “Gli utili del quarto trimestre 2004 hanno superato le nostre previsioni del 26%, parzialmente a causa di un tax rate basso. Tuttavia, in termini di lettura per il futuro, sottolineiamo che l’aumento del 76% dell’Ebit dell’upstream in dollari ha messo a segno il tasso di crescita maggiore anno su anno tra gli utili da upstream tra le sette maggiori imprese del settore”, aggiunge la nota. Dal punto di vista valutativo seguendo i calcoli del Credit Suisse Eni tratta a un multiplo di 7 volte il rapporto Ev/Cf 2005, un valore che è inferiore rispetto ai multipli a cui quotano Total e Bp. “Nonostante il forte ritorno di cassa e il profilo di crescita”, conclude la nota.