Eni continua la corsa in Borsa, per Centrosim è il suo momento

Inviato da Micaela Osella il Ven, 06/10/2006 - 10:38
Quotazione: ENI
Eni tiene banco a Piazza Affari. Il titolo del Cane a sei zampe guadagna lo 0,39%, scambiando a quota 23,44 euro. "In questa fase del ciclo è preferibile stare sui produttori come Eni ed altre oil companies, invece che sui fornitori di infrastrutture e servizi come Saipem o Socotherm", hanno consigliato ieri gli analisti di Centrosim. E il mercato presta orecchio a questo suggermento: "Questo per via del fatto - hanno spiegato gli esperti - che un consistente taglio della produzione Opec può effettivamente dare un buon supporto al prezzo del greggio, ma d'altra parte questo dovrebbe implicare un taglio alla politica di investimenti da parte dello stesso blocco Opec". La speculazione invece non aiuta. Secondo indiscrezioni di stampa Eni avrebbe perso la gara per l'acquisizione di Encana per lo sfruttamento delle sabbie bituminose dell'Alberta. Il vincitore della short list a tre sarebbe Conoco. La notizia se confermata sarebbe negativa - commentano da Euromobiliare - in quanto si tratta di una mancata opportunità di investimento in un settore in cui Eni avrebbe potuto applicare una tecnologia innovativa di lavorazione delle sabbie petrolifere, da poco sperimentata sul sito petrolifero di Taranto.
COMMENTA LA NOTIZIA