Eni, Collins Stewart taglia rating da buy a hold e tp da 20 a 18 euro

Inviato da Carlotta Scozzari il Ven, 17/07/2009 - 12:04
Quotazione: ENI
Le società europee integrate del settore petrolifero finiscono sotto la lente di Collins Stewart, che in un report pubblicato questa mattina ne abbassa le stime di utili per azione (eps) in valuta domestica di una media dell'8% per il 2009 e del 5% per il 2010. "Abbiamo fatto - dicono dalla banca d'affari - una piccola modifica al rialzo nella nostra ipotesi di prezzo del Brent per il 2009, a 56 da 52,5 dollari al barile, mentre le nostre previsioni di 65 e 80 dollari rispettivamente per il 2010 e il 2011 restano invariate". Il taglio delle stime di profitti apportato da Collins Stewart sostanzialmente riflette due fattori: il forte peggioramento dei margini di raffinazione nelle recenti settimane e il secco movimento del dollaro soprattutto nei confronti della sterlina. "Malgrado la corsa delle quotazioni del crude - affermano gli esperti - ci attendiamo che le società integrate del settore petrolifero annuncino dati del secondo trimestre con un declino sequenziale degli utili per colpa della stagionalità, dei bassi prezzi del gas e dei margini di raffinazione depressi. Tuttavia, il settore potrebbe risollevarsi se alcuni risultati dovessero essere superiori alle aspettative".
COMMENTA LA NOTIZIA
cane di paglia scrive...
Superspazzola scrive...
buttozzo scrive...