1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni: Centrosim, rumors su Kashagan non possono indebolire il titolo

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni alla prova dei rumors. Il Cane a sei zampe ha smentite le voci, arrivate direttamente da fonti russe, che danno in bilico la sua posizione di operatore unico all’interno del maxi giacimento di Kashagan, il maggiore ritrovamento a livello mondiale negli ultimi 30 anni. La speculazione si sa è il pane quotidiano degli operatori di Borsa, capace di mandare in paradiso o all’inferno l’azione finita nell’occhio del ciclone. E ad Eni cosa succederà? “L’eventuale perdita della leadership su questo progetto sarebbe un duro colpo per l’immagine di Eni”, commentano oggi gli analisti di Centrosim, “per la possibilità in futuro di ottenere ruoli analoghi su grandi iniziative, rispetto alle quali è necessario avere un ottimo track record in termini di execution sui progetti tecnicamente più difficili”. Dal punto di vista della valutazione però non cambia nulla. “È difficile dire se dietro queste voci esista un fondo di verità o se invece siano state create per mettere Eni sotto pressione”, rispondono nella nota gli esperti. A loro avviso fino a quando non verranno supportate da fatti più concreti situazioni di questo tipo non possano indebolire il titolo. Il verdetto su Eni resta confermato a buy fino a 30,2 euro.