Eni: balzo dell'utile netto nel II trimestre, proposto dividendo intermedio di 0,56 euro

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 31/07/2014 - 08:16
Quotazione: ENI
Eni ha chiuso il secondo trimestre con un balzo del +139% dell'utile netto che si è attestato a 0,66 miliardi di euro. Su base rettificata, ossia escludendo le poste straordinarie, l'utile netto è cresciuto del 51% a 0,87 miliardi (consensus Reuters 1,012 miliardi). L'utile operativo su base rettificata è salito del 39% a 2,73 miliardi, sotto le attese degli analisti ferme a 2,93 miliardi. La produzione di idrocarburi nel periodo aprile-giugno si è attestata a 1,58 milioni di barili al giorno, sostanzialmente invariata rispetto al corrispondente periodo del 2013, superando le stime del mercato pari a 1,556 milioni di barili. Alla luce di questi risultati il gruppo di San Donato ha proposto un acconto dividendo di 0,56 euro per azione (0,55 euro nel primo semestre 2013).
COMMENTA LA NOTIZIA