1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni: analisti discordi su impatto da arbitrato con GasTerra, bene il titolo in Borsa

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni sotto i riflettori a Piazza Affari. Il Cda del Cane a sei zampe, nel confermare la distribuzione di un dividendo intermedio di 0,54 euro per azione, ha quantificato in 604 milioni di euro l’impatto negativo sugli utili reported del terzo trimestre dell’arbitrato con GasTerra sulle forniture dal 2005-2012. “Negativo per Eni per circa il 6% degli utili di quest`anno (incluso il capital gain su Snam) allo stadio attuale”, commenta Equita nella nota odierna. “L’importo potrebbe infatti essere ridotto nei prossimi mesi a seguito delle richieste della società di San Donato Milanese per la revisione di prezzo dello stesso contratto gas a partire dal 2008”. Secondo la Sim milanese, l’impatto modificherà l’ammontare dei dividendi. “Riduciamo le stime di utile 2012 del 6% per recepire l’effetto a P&L, che verrà registrato da Eni nel terzo trimestre. L’impatto sul titolo è negativo per circa l’1%, tenendo conto che l’impatto cash dell’arbitrato è superiore a quanto indicato a P&L ma potrà essere ridotto dalle rinegoziazioni per il periodo successivo al 2008”. Di tutt’altro parere Banca Akros, secondo cui la notizia è positiva in quanto l’ammontare complessivo è più basso della richiesta da parte di GasTerra pari a 1 miliardi di euro. Confermata la visione positiva sul titolo. In rialzo l’azione sul Ftse Mib dove avanza dell’1,32% a quota 18,48.