Eni, per Akros resta un titolo da accumulare

Inviato da Redazione il Ven, 20/05/2005 - 13:14
Quotazione: ENI
L'idea che oggi coccola le orecchie degli investitori a Piazza Affari punta dritta a un extra-dividendo di un euro per azione a casa Eni. "Riteniamo che l'ipotesi sia verosimile e sostenibile da un punto finanziario". Esordiscono nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com gli analisti di Banca Akros. "La vendita del 45% di SRG già prevista nei piani societari anche prima dell'arrivo di Scaroni potrebbe avere una accelerazione. In
tal caso, la struttura societaria di Eni diventerebbe finance inefficiente a causa della drastica diminuzione di circa 6,5 miliardi del debito consolidato", spiegano gli esperti. "A nostro giudizio Eni manterrebbe comunque una elevata flessibilità finanziaria tale permettere anche
una crescita esterna aggressiva, tenuto conto della non-strategicità di altri assets regolamentati come Stogit e Italgas. Manteniamo accumulate", aggiungono.
COMMENTA LA NOTIZIA