Eni: accordo con Sonangol per esplorazione Blocco 35 in acque profonde dell'Angola

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 20/12/2011 - 14:14
Quotazione: ENI
Eni e Sonangol hanno firmato a Luanda il Production Sharing Contract (PSC) relativo al Blocco 35, nell'offshore profondo dell'Angola. Lo rende noto il colosso petrolifero attraverso un comunicato. Il Blocco 35, è situato in un'area a elevato potenziale minerario e si estende su circa 4.900 chilometri quadrati nelle acque profonde angolane della parte settentrionale del bacino di Kwanza, uno dei bacini ritenuti di maggiore interesse per l'esplorazione pre-sale in Africa occidentale. Il contratto, si legge nella nota, prevede la perforazione di due pozzi su un'area di 2.500 kmq nel corso del primo periodo esplorativo della durata di cinque anni. Il Cane a sei zampe è operatore del blocco con una quota del 30% e gli altri partners della joint Venture sono Sonangol (45%) e Repsol Exploracion (25%). L'intesa consolida la presenza della società di San Donato Milanese in Angola e lo conferma come uno dei Paesi chiave nella strategia di crescita organica della compagnia. Eni è presente nello Stato africano dal 1980, con una produzione equity di circa 130 mila barili di olio equivalente al giorno.
COMMENTA LA NOTIZIA