1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enertad passa 3,10 euro, cresce la speculazione su un rilancio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata ancora positiva per i titoli Enertad, oggetto di un’opa da parte di Erg che ha messo sul piatto tre euro per azione. Le azioni navigano in rialzo del 2% circa con il prezzo che ha raggiunto anche i 3,13 euro (al momento 3,11 euro) con buoni volumi. Il mercato scommette che la partita per il controllo della società non sia ancora chiusa e che Alerion, proprietaria di un 17% circa, possa trovare le risorse per un rilancio. D’altronde l’interesse di Alerion per il settore in questione è palpabile, dato l’impegno assunto per la costruzione di nuovi parchi eolici in joint venture con un’altre società, per un esborso complessivo di 90 milioni. Dalla società dell’ex manager Montedison Giuseppe Garofano non trapela nulla, e non è chiaro al momento dove possano essere reperite le risorse per offrire più dei tre euro di Erg. Che ha dalla sua parte anche la maggior parte delle banche creditrici del primo azionista Luigi Agarini. In primis la capofila Unicredito, che garantirà il buon esito dell’operazione con una provvista superiore a 300 milioni di euro e che raccoglie anche le adesione tramite la controllata Ubm. Ma c’è chi crede che i soldi messi sul piatto dal gruppo genovese non rappresentino il giusto valore della società, ripulita di tutti gli asset non-core. Come Euromobiliare, che ha alzato il target price a 3,4 euro e Banca Leonardo, che si è spinta fino a 3,6 euro. Per Alerion, che aveva lanciato l’idea della Newco che raccogliesse i debiti bancari, il tempo stringe(l’opa partirà a fine giugno), e il viatico per non cedere il passo sarebbe l’arruolamento di un fondo di private equity o di un istituto straniero (meno probabile uno italiano). In caso contrario la finanziaria di Garofano, gia bisognosa di energie per fare fronte alla questione Reno De Medici, potrebbe cedere e uscire dalla partita con una plusvalenza di tutto rispetto e pari a circa 46 milioni di euro, dato che il prezzo di carico del pacchetto Enertad è pari a 2,83 euro, come si rinviene dal bilancio 2005.