1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enertad: cda rigetta opa Erg, per advisor vale almeno 3,1 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il cda di Enertad ha rigettato l’offerta pubblica di acquisto di Erg da tre euro per azione. In un comunicato la società eolica, sulla base di valutazioni condotte dall’advisor Credit Suisse, ha ritenuto l’offerta insoddisfacente alla luce delle prospettive future, anche ala luce del nuovo piano industriale al 2009 appena presentato. Credit Suisse ha calcolato un range “fair” di valore per i titoli Enertad compreso tra 3,1 e 3,5 euro, superiore all’offerta del gruppo genovese. E superiore anche ai 3,045 euro dell’opa obbligatoria che potrebbe lanciare Alerion qualora raggiungesse l’accordo con le banche della Convenzione sull’acquisto del pacchetto di maggioranza in mano a Luigi Agarini attraverso Tadfin e Fintad international. Alerion ha raggiunto l’accordo per il passaggio del pacchetto di maggioranza in mano ad Agarini per un corrispettivo pari a 3 euro, lo stesso prezzo bocciato dal cda di Enertad riguardo all’opa Erg. Alerion ha annunciato oggi inoltre, di aver rinnovato al 5 luglio 2009 il patto parasociale, avente ad oggetto azioni Enertad, con Fintad International e Tadfin, dalle quali dovrebbe acquistare i titoli.