Energia, Autorità: in due anni 2,8 mld di euro di gettito da Robin Hood Tax

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 20/01/2014 - 16:58
La maggiorazione Ires introdotta con la Robin Hood Tax ha determinato, nel biennio 2011-2012, un gettito stimato di oltre 2,8 miliardi di euro, dei quali 2,4 da imprese del settore elettrico e del gas e circa 400 milioni da società petrolifere. A evidenziarlo è la Relazione annuale sull'attività di vigilanza svolta nel 2013 dall'Autorità per l'energia sul divieto di traslazione della maggiorazione Ires sui prezzi al consumo. Dal rapporto, il sesto inviato al Parlamento dall'Autorità dopo l'introduzione della Robin Hood Tax nel 2008, emerge la progressiva diminuzione, a seguito di diversi interventi normativi, del numero di operatori vigilati dai 552 del 2009 ai 386 nel 2012, mentre dall'esercizio 2013 il dl 101/13 ha previsto accertamenti a campione sulle imprese con fatturato superiore a 482 milioni di euro (cosiddetta 'soglia antitrust'), confermando però il divieto di traslazione per tutti i soggetti incisi dalla maggiorazione.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA