Enel verso l'acquisizione di Ipde e dei suoi diritti 3G

Inviato da Redazione il Lun, 27/12/2004 - 09:09
Quotazione: ENEL
Enel è pronta a pagare 800 milioni di euro per acquistare Ipse, possessore ormai defunto di una licenza per la telefonia di terza generazione. Il consorzio guidato dagli spagnoli di Telefonica pagò, quattro anni fa, circa 2 miliardi di euro per la licenza messa all'asta dal governo italiano ma in seguito allo stallo subito dalla telefonia 3G in Italia fu costretto a chiudere i battenti conservando però i diritti su tre frequenze di trasmissione che ora hanno attratto l'interesse della maggiore utility italiana. Il progetto di Enel prevede la vendita di due delle frequenze acquisite con Ipse e l'affitto della terza con un accordo ventennale a Wind, in maniera da accrescere il valore della società per cui è stata decisa un'Ipo nei prossimi dodici mesi la quale non esclude automaticamente la possibilità di vendita.
COMMENTA LA NOTIZIA