1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel tra i pochi segni più dell’S&P/Mib, titolo a ridosso degli 8 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta all’insegna degli acquisti per Enel (+0,76% a 7,99 euro), tra i pochi titoli dell’S&P/Mib che sta riuscendo a schivare le vendite. Ieri il gruppo guidato da Fulvio Conti ha reso noto che, in base alle tariffe relative alle attività elettriche regolamentate per il periodo 2008-2011, si aspetta ricavi sostanzialmente stabili nel 2008 in quanto l’impatto derivante dalla riduzione delle tariffe dovrebbe essere compensato dalla crescita dei volumi e da altri fattori. Indicazioni confortanti per il mercato. Le stime di Euromobiliare erano di una flessione del 4%. Alla luce di quanto annunciato dalla società, la sim milanese vede spazio per incrementare le stime di ebitda del 2% medio e di utile netto del 7% grazie al minor tax-rate, con l’impatto sulla valutazione stimato del 2% circa. Confermato “buy” con prezzo obiettivo a 8,7 euro. Raccomandazione d’acquisto confermata anche da parte di Dresdner che ha rimarcato come la nuova tariffazione fiscale italiana permetterà ad Enel di ridurre del 5% il suo tax rate domestico e del 3% quello consolidato.