Enel: stipulato accordo su cessione 14,8% Enel Rete Gas a F2i e Ardian per 122,4 milioni

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 06/12/2013 - 13:35
Quotazione: ENEL
Enel ed Enel Distribuzione hanno firmato oggi con F2i, Ardian e F2i Reti Italia un accordo per la cessione della residua partecipazione (pari al 14,8% del capitale sociale) posseduta da Enel Distribuzione in Enel Rete Gas. L'accordo prevede un corrispettivo per la cessione pari a 122,4 milioni di euro, cui corrisponde una valutazione complessiva dell'azienda in linea con la RAB (Regulated Asset Base). E' quanto si legge in una nota.

La cessione è soggetta al diritto di prelazione degli azionisti di Enel Rete Gas, tra cui F2i Reti Italia (società controllata da F2i e Ardian che detiene l'85,1% del capitale sociale di Enel Rete Gas), e si perfezionerà in favore di una società di nuova costituzione anch'essa controllata da F2i e Ardian.

L'accordo prevede inoltre che, contestualmente al trasferimento della partecipazione, F2i Reti Italia rimborsi ad Enel, anticipatamente rispetto alla scadenza naturale del 2017, il finanziamento (il cosiddetto "vendor loan") ricevuto da quest'ultima nel 2009, in occasione della cessione dell'80% del capitale di Enel Rete Gas. È previsto che l'ammontare di tale finanziamento alla fine del 2013 sia di circa 177 milioni di euro (importo comprensivo del capitale iniziale, nonché degli interessi maturati e non ancora rimborsati).

Il perfezionamento dell'operazione, previsto entro la fine del 2013, è sospensivamente condizionato all'approvazione di alcune modifiche dello statuto di Enel Rete Gas (che saranno sottoposte a un'assemblea straordinaria già convocata) relative al regime di trasferibilità delle azioni, ed è altresì subordinato all'erogazione di un finanziamento a favore di F2i Reti Italia e dell'acquirente da parte di un pool di banche con le quali è già stato sottoscritto un apposito contratto.

L'operazione rientra nel programma di dismissioni annunciato al mercato da Enel lo scorso 13 marzo e consente al gruppo di realizzare un incasso pari a circa 300 milioni di euro, con un effetto di riduzione dell'indebitamento finanziario netto consolidato di 122,4 milioni di euro (pari al corrispettivo per la cessione della partecipazione).
COMMENTA LA NOTIZIA