Enel: Starace, debito scenderà a 37 miliardi nel 2014, bene il titolo a Piazza Affari

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 04/06/2014 - 09:35
Quotazione: ENEL
"Il debito di Enel scenderà a 37 miliardi per la fine del 2014, così come previsto anche dal piano di cessione". Lo ha assicurato il neo amministratore delegato del colosso energetico italiano, Francesco Starace, in un'intervista rilasciata a La Repubblica. "Abbiamo asset in diversi paesi che potrebbero essere ceduti, compresa la partecipazione in Slovacchia".

L'Ad parla anche del recente accordo di joint venture siglato con il gruppo cinese State Grid of China: "Bisogna chiedersi perché la Cina fa accordi con noi. Perché ci ha riconosciuto una marcia in più sullo sviluppo tecnologico. Noi possiamo aiutarli a migliorare le loro prestazioni sulla rete elettrica. Ma non è detto che investiremo per forze di cose in Cina, è più probabile che assieme ai cinesi andremo in giro per il mondo a vendere le nostre nuove tecnologie che andremo a sviluppare".

Tonico il titolo Enel sul Ftse Mib dove guadagna l'1,06% a 4,186 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA