1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel si riorganizza in Spagna e in America Latina

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Cda di Enel ha esaminato e condiviso gli sviluppi del progetto di riassetto delle attività del gruppo nella penisola iberica e in America Latina, approvato dal medesimo Consiglio nella riunione dello scorso 30 luglio. Lo comunica una nota diffusa dal colosso energetico italiano. I principali obiettivi perseguiti attraverso tale progetto sono allineare la struttura societaria alla nuova organizzazione del gruppo, semplificando la catena di controllo delle società operanti in America Latina, creando le condizioni per un’ottimizzazione dei flussi finanziari del Gruppo stesso; focalizzare Endesa come azienda leader nei mercati energetici iberici, attraverso un nuovo piano industriale incentrato sullo sviluppo delle attuali piattaforme di business e sulla valorizzazione della competitività espressa dalle attività in Spagna e Portogallo.

In particolare, il Cda  ha condiviso la presentazione a Endesa da parte di Enel Energy Europe (EEE) di una proposta vincolante per l’acquisto della partecipazione del 60,62% posseduta direttamente e indirettamente da parte della stessa Endesa nel capitale della cilena Enersis, capofila delle attività in America Latina. Le partecipazioni oggetto di compravendita sono rappresentate da un 20,30% del capitale di Enersis posseduto direttamente da Endesa e dal 100% del capitale di Endesa Latinoamérica, società che a sua volta possiede il 40,32% del capitale di Enersis.

La proposta in questione prevede un corrispettivo complessivo per le partecipazioni sopra indicate pari ad euro 8.252,9 milioni, basato su un prezzo implicito per azione Enersis di 215,0 pesos cileni (pari a 0,28 euro al cambio del 10 settembre 2014) e al netto dei costi di struttura e delle passività nette in capo a Endesa Latinoamérica, pari a un importo negativo di 144 milioni di euro. Il Cda ha poi proposto la contestuale presentazione da parte di EEE della proposta concernente la distribuzione da parte di Endesa di un dividendo straordinario in contanti, di ammontare equivalente al corrispettivo da quest’ultima ricevuto per la indicata compravendita del 60,62% del capitale di Enersis e il cui pagamento sarà subordinato alla intervenuta esecuzione della compravendita medesima.

La società prevede che, subordinatamente alla relativa approvazione da parte degli organi sociali di Endesa, le operazioni sopra descritte si concludano nel corso dell’ultimo trimestre del 2014. Reazione positiva di Enel a Piazza Affari. Il titolo sul Ftse Mib al momento segna un rialzo dell’1,14% a 4,25 euro.