Enel: segno più per i ricavi del Q1, sale l'indebitamento

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 11/05/2012 - 08:57
Enel ha chiuso il primo trimestre 2012 con ricavi per 21.193 milioni di euro, l'8,5% in più rispetto al corrispondente periodo 2011. Segno meno invece per l'Ebitda (-2,2% a 4.302 milioni), per l'Ebit (-4,4% a 2.902 milioni) e per il risultato netto (-1,4% a 1.184 milioni). Sale l'indebitamento finanziario netto, che con un +2,2% a fine marzo si attesta a 45.617 milioni. "Il trend negativo dell'economia che ha caratterizzato lo scorso anno è continuato anche nel primo trimestre del 2012 -ha commentato Fulvio Conti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel- con un calo della domanda che ha interessato principalmente Italia e Spagna, in parte compensato dalla crescita dei mercati in America Latina, Russia ed Est Europa". "In tale contesto -prosegue Conti- i risultati del periodo sono stati più favorevoli rispetto alle nostre previsioni e sostanzialmente in linea con quelli dello scorso anno".
COMMENTA LA NOTIZIA