Enel: ricavi preliminari 2012 in crescita del 6,8%, migliora l’indebitamento netto

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Enel ha pubblicato i dati preliminari relativi all’esercizio 2012, secondo cui i ricavi sono cresciuti del 6,8% a 84,9 miliardi di euro contro i 79,5 miliardi realizzati l’anno prima, “grazie essenzialmente ai maggiori ricavi da vendita e trasporto di energia elettrica, da trading di combustibili e da vendita di gas ai clienti finali”. Il margine operativo lordo (Ebitda) si è attestato a 16,7 miliardi di euro, mostrando un calo del 5,1% dai 17,6 miliardi del 2011, “per effetto essenzialmente della riduzione del margine di generazione in Italia e della variazione del perimetro di consolidamento conseguente alle cessioni effettuate nei due esercizi di riferimento”. Migliorato di circa 1,7 miliardi l’indebitamento finanziario netto passato da 44,6 miliardi di fine 2011 agli attuali 42,9 miliardi.

Commentando i dati, l’amministratore delegato e direttore generale, Fulvio Conti ha detto: “Anche per il 2012 il gruppo ha conseguito gli obiettivi indicati al mercato in termini sia di margine operativo lordo sia di indebitamento finanziario netto, nonostante il contesto macroeconomico e regolatorio particolarmente sfavorevole. Prevediamo che tale congiuntura possa continuare per tutto il 2013, in particolare in Italia e Spagna”.