1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel: possibile accordo sul nucleare francese

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il vertice bilaterale Italia-Francia – alla presenza del premier Romano Prodi e del presidente Nicolas Sarkozy – sarà l’occasione per dare il via libera alla partecipazione italiana ai programmi transalpini per il nucleare di terza generazione. In particolare, gli accordi prevedono l’acquisizione da parte di Enel del 12,5% della società costituita dal colosso Electricité de France per la realizzazione della centrale di Flamanville, nel dipartimento della Senna marittima, a nord di Parigi. Un investimento da 3,3 miliardi , frutto della tecnologia denominata Epr (European Pressurized reactor) che diminuisce fino al 30% le scorie nucleari, e che rispetto agli impianti attualmente in funzione sarà in grado di produrre il 30% di energia in più con il 14% di materia prima in meno. Un progetto in cui la Francia crede molto, impegnata com’è a dover rimpiazzare le vecchie centrali nucleari a partire dal 2020. E che preme molto anche ad Enel, che da tempo bussa per entrare nel mercato francese.