Enel positiva in Borsa su nuovi spiragli per riconversione centrale Porto Tolle

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 22/06/2011 - 10:45
Enel in luce a Piazza Affari, dove mostra un progresso dello 0,80% a 4,35 euro, dopo le dichiarazioni del governatore Luca Zaia che ha annunciato che la Regione Veneto si appresta a modificare la legge istitutiva del Parco del Delta del Po per salvare il progetto di riconversione a carbone della centrale Enel di Porto Tolle, stoppata dal Consiglio di Stato nelle scorse settimane. "Nel corso di nuovo parere positivo da parte del Ministero dell'Ambiente - scrive Intermonte nella nota odierna -, i lavori di riconversione della centrale potrebbero partire tra un anno". Per questo progetto, l'investimento complessivo previsto dal gruppo guidato da Fulvio Conti è pari a circa 2,5 miliardi di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA