1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel poco mossa, l’opv punta al raddoppio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta poco mossa per Enel. Il titolo del colosso energetico segna un ribasso dello 0,17%, passando di mano a quota 6,61 euro. Gli investitori si stanno lisciando i baffi in attesa di domenica, giorno in cui verrà comunicato il prezzo a cui saranno assegnati i titoli: sarà il prezzo minimo tra i 6,64 euro fissati dal Tesoro e il prezzo offerto dagli investitori istituzionali. Secondo gli operatori interpellati da Spystocks il prezzo finale sarebbe destinato ad assestarsi attorno a quota 6,50 euro, un valore più basso rispetto alle quotazioni attuali. Il motivo? “Gli investitori sperano di acquistare poi le azioni a sconto”, spiega un gestore, accogliendo positivamente l’indiscrezione di stampa circolata oggi che dà per imminente il raddoppio al 40% dell’offerta globale Enel3. Oltre 200mila persone compresi i dipendenti Enel avrebbero, infatti, richiesto i 200 milioni di titoli previsti.