1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Enel, le vendite dovrebbero continuare

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Impostazione tecnica deficitaria per Enel. Le azioni dell’ex monopolista hanno violato al ribasso nel corso delle ultime sedute i supporti di 3,81 euro. Tale indicazione permette dunque di mantenere le posizioni ribassiste in essere e di incrementarle. Nella fattispecie il titolo sembra proiettato ora ad un test dei supporti di 3,65 euro, il cui cedimento farebbe scivolare ulteriormente le quotazioni fino in prossimità dei minimi di maggio a 3,465 euro. Le vendite ad onor del vero potrebbero spingersi verso i minimi 2010, fatti segnare il primo luglio a 3,415 euro. Tuttavia i 3,465 euro sono stati individuati come secondo target per avere un punto di uscita più tranquillo. In un contesto in cui le medie mobili a 14,55 e 200 sedute sono stati incrociate negativamente da ormai 4 sedute, il punto ideale per incrementare la propria strategia short è la vendita di 3,74 euro. Menzionati in precedenza i target, lo stop si ha a 3,85 euro.