Enel Green Power, il futuro prossimo potrebbe essere meno verde in Borsa

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 19/04/2011 - 13:03
Quotazione: ENEL GREEN POWE
Nonostante un timido tentativo di rimbalzo da parte del Ftse Mib, la seduta odierna di Enel Green Power è nuovamente caratterizzata dal segno meno. Le azioni della controllata dell'Enel hanno generato questa mattina un segnale di vendita con la violazione della trendline ascendente che ne caratterizzava i corsi dal 22 febbraio. Dopo aver chiuso esattamente sui supporti dinamici offerti dalla linea di tendenza, quest'oggi le azioni hanno aperto sotto. Vi sono peraltro altre indicazioni che si inseriscono in un contesto di tipo ribassista: dapprima non va dimenticata la reazione dei titoli una volta messo a segno l'allungo che ha permesso alle azioni di portarsi oltre i 2,09 euro, ossia la parte alta della prima forchetta stimata in occasione dell'Ipo di novembre; a questa considerazione si aggiunge la violazione della trendline di breve ottenuta con i minimi crescenti del 31 marzo e del 7 aprile e bypassata in occasione della flessione di ieri. Senza scordare il cedimento dei supporti statici di 1,95 euro, va segnalato anche l'avvenuto incrocio dall'alto verso il basso della media mobile a 14 periodi transitante attualmente a 1,9878 sul daily chart. Partendo da questi presupposti è dunque possibile posizionare i propri ordini di vendita a 1,95 euro. Con stop che scatterebbe con nuovi allunghi oltre 2,03 euro, il primo target è fissato a 1,81 euro mentre il secondo è a 1,75 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA