Enel: per Goldman Sach è da vendere, pesano i rischi politici

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 13/12/2013 - 10:51
Quotazione: ENEL
Enel in rosso a Piazza Affari in scia al downgrade di Goldman Sachs. Il colosso bancario statunitense ha abbassato il giudizio su Enel a sell dal precedente neutral. Il target price è stato fissato a 3,30 euro con un potenziale upside del 7%. "Crediamo che Enel si debba confrontare con un crescente rischio politico sia in Spagna sia in Italia, che potrebbe agire da catalist negativo per il titolo. Le nostre previsioni sono del 6% inferiori al consensus di Bloomberg sull'Eps 2014-2015, sebbene assumiamo un ulteriore taglio dei costi, una limitata diluizione dalle cessioni e una riduzione della tassa Robin Hood in Italia". Gli analisti prevedono un rendimento del dividendo al di sotto della media del settore nel 2013-2014 e ampiamente in linea con il settore quando il payout aumenterà di nuovo del 60% nel 2017. Il titolo Enel sul Ftse Mib al momento arretra dello 0,59% a 3,026 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA