1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel fa il gambero nel giorno del debutto della terza tranche

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Enel fa il gambero nel giorno del debutto della terza tranche. Il titolo del colosso energetico lascia sul campo lo 0,60%, scambiando a quota 6,58 euro. C’è interesse attorno all’azione a piazza Affari. Lo provano i volumi: sono, infatti, passati di mano già 20 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 31 milioni di pezzi. Parte la samba per assicurarsi i titoli Enel. Gli investitori, risparmiatori, dipendenti e azionisti del colosso energetico sono stati avvisati per tempo dell’operazione. Quanto costa aderire? Il lotto minimo di azioni Enel della terza tranche costerà al massimo 3.984 euro. Lo ho reso noto il Tesoro venerdì sera che, con due giorni di anticipo rispetto ai previsto, ha fissato il prezzo massimo delle azioni che saranno messe in vendita a partire da oggi. Ebbene il valore scelto corrisponde alla quotazione ufficiale dei titoli Enel registrata venerdì alla chiusura di Borsa, pari a 6,64 euro. Per sottoscrivere 600 titoli, ovvero il lotto minimo, serviranno dunque al massimo 3.984 euro. Gestori e analisti concordano largamente sulla bontà dell’iniziativa. E a scuotere positivamente gli animi ci pensa oggi Fulvio Conti, direttore finanziario Enel. Dividendi ricchi attendono il popolo dei Enel-people. Secondo Conti il dividendo a 0,36 euro sarà sostenibile anche i prossimi anni.