Enel: emissioni dannose, richiesta di rinvio a giudizio per Scaroni e Tato' a Rovigo

Inviato da Redazione il Ven, 07/01/2005 - 16:16
Quotazione: ENEL
Per l'attuale amministratore delegato dell'Enel Paolo Scaroni e l'ex Franco Tato è stato chiesto il rinvio a giudizio nell'ambito di un'inchiesta riguardante la ricaduta sull'ambiente legata all'uso di olio combustibile da parte della centrale elettrica di Polesine Camerini, provincia di Rovigo. Il reato ipotizzato per gli indagati, tra i quali anche altri dipendenti dell'Enel, è di danneggiamento aggravato alla flora del delta del Po ed emissioni moleste e dannose in atmosfera. Nella zona era stata riscontrata una elevata incidenza di malattie e morti per tumore.
COMMENTA LA NOTIZIA