Enel: Draghi condanna mossa francese

Inviato da Redazione il Mer, 01/03/2006 - 09:54
Quotazione: ENEL
Il progetto di fusione tra Gas de France e Suez continua a far discutere. Anche il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, si scomoda, bocciando la rapida aggregazione ideata nell'arco di ventiquattro ore dai cugini francesi. "Il modello francese di protezionismo è condannato al fallimento, meglio seguire gli esempi di Londra e Berlino", ha detto il numero uno di Palazzo Koch, che non ha fatto mistero di voler riflettere su quale sarà il corso migliore da perseguire in Italia, regolata dalla vecchia legge Draghi del 1998, che oggi a sorpresa si scopre più aperta di altre norme nei Paesi vicini. Qualche giorno fa Draghi si è infatti reso disponibile a rividere questa legge che regola la materia delle Opa per renderla meno permissiva e quindi per difendere le aziende italiane dall'assalto degli stranieri.
COMMENTA LA NOTIZIA