Enel, la debolezza del listino può portare il titolo a 3,83 euro

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 28/09/2010 - 11:26
Quotazione: ENEL
La partenza in territorio in negativo dei listini del Vecchio Continente non salva nemmeno i titoli Enel. L'ex monopolista dopo aver aperto in gap down sta ora provando a chiudere il gap. Le indicazioni di debolezza comunque rimangono. In particolar modo si osserva come sul grafico a 30 minuti si sia verificato questa mattina l'incrocio dall'alto verso il basso delle medie mobili a 14 e 55 periodi. Da un punto di vista tecnico chi avesse una visione short sul titolo potrebbe mettersi in vendita a 3,90 euro, posizionare lo stop a 3,95 euro e puntare come target a 3,83 euro. Va peraltro rimarcato come la violazione del target favorirebbe l'allungo della gamba ribassista fino ai supporti di 3,70 euro. In questo caso il titolo rientrerebbe sotto la trend line recentemente violata e che dal 3 settembre ha sempre fornito un valido supporto alle correzioni.
COMMENTA LA NOTIZIA