Enel debole a Piazza Affari, chiusura per 15 giorni della centrale di Torrevaldaliga

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 07/04/2010 - 09:46
Quotazione: ENEL
Seduta in calo per il titolo Enel, che cede a Piazza Affari lo 0,36% a 4,165 euro. Il sindaco di Civitavecchia, Gianni Moscherini, ha deciso di chiudere la centrale Enel di Torrevaldaliga Nord, presso Civitavecchia, per 15 giorni per effettuare i controlli in seguito all'incidente che ha provocato la morte di un operaio lo scorso 3 aprile. Una decisione che fa storcere il naso al gruppo guidato da Fulvio Conti. Stando a quanto si apprende in una nota Enel "non condivide la decisione del sindaco di annunciare la chiusura del sito produttivo per 15 giorni per effettuare i controlli. Siamo, infatti, convinti che verifiche meticolose e approfondite possono essere effettuate senza fermare l'operatività del sito, sul quale è già in corso una indagine della magistratura". Enel ha tuttavia aggiunto che "accoglie con la massima apertura le verifiche degli organismi preposti sulle condizioni di lavoro e l'applicazione delle norme e collabora fattivamente con gli inquirenti per chiarire ogni aspetto del tragico incidente di sabato".
COMMENTA LA NOTIZIA