Enel, il Credit Suisse resta freddino sul titolo e conferma neutral

Inviato da Redazione il Lun, 20/06/2005 - 10:07
Quotazione: ENEL
Il Credit Suisse First Boston non cambia su idea su Enel. Il broker elvetico in una nota mattutina, in attesa delle novità che emergeranno nel corso del roadshow di presentazione del collocamento della quarta tranche, conferma il rating neutral sul colosso elettrico italiano indicando un prezzo target a 7 euro in linea con l'andamento dell'azione. Il motivo di questa freddezza? Gli analisti del Csfb snocciolano quattro rischi che incombono sull'investimento: "le attese di una generazione delle diverse attività troppo alte, mentre la strategia del gruppo basata sul ripotenziamento al carbone potrebbe essere cambiata dalle autorità locali minando così il miglioramento dei margini con una caduta dei prezzi dell'energia, la mancata crescita degli utili durante i prossimi quattro anni, i rischi acquisizioni e la politica dei dividendi". Per far quadrare il cerchio gli esperti concludono sostenendo che la crescita di valore dell'equity potrebbe non assicurare alcun dividendo straordinario per gli azionisti.
COMMENTA LA NOTIZIA
Superspazzola scrive...
speriamochemelacavo scrive...
almagesto scrive...