Enel: Conti, a tutto campo nello scacchiere europeo

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E SULLO SFONDO ANCHE UN POSSIBILE BUY BACK-Interesse per la rete di distribuzione turca di Ankara, di Istanbul parte asiatica e quella tra Ankara e Istanbul, per le quali verrà presentata un’offerta entro dicembre. Partecipazione insieme a Eni e alla russa Esn alla gara per l’acquisto di ArcticGas, una delle societa’ del colosso Yukos in liquidazione. Volontà di entrare nel business dei rigassificatori con il sito di Porto Empedocle, sul quale la società vanta diritti di acquisizione del 90%, e che potrebbe entrare in funzione nel 2010 se verrà mantenuto il ruolino di marcia delle autorizzazioni. Ma anche attesa per il pronunciamento dell’Ue su GdF-Suez, all’interno del quale c’è il boccone sicuramente più ghiotto per la società romana. Dopo la presentazione dei conti semestrali l’a.d. Fulvio Conti non si è lasciato sfuggire l’occasione, in conferenza, per ribadire l’impegno a tutto campo nello scacchiere europeo. Per crescere e, come è stato sottolineato agli analisti, per mantenere una struttura ottimale del rapporto capitale/debiti, per la quale si potrebbe ricorrere anche ad un buy back. “Abbiamo detto, e lo confermiamo, che il nostro
obiettivo, a fine 2007, e’ mantenere in condizioni ottimali
la nostra struttura del capitale. Questo – ha spiegato Conti
– lo faremo o con la politica di acquisizioni, come
auspichiamo, o ricorrendo al buy back”. Nel frattempo, grazie anche a risultati di blancio lusinghieri (Conti ha dichiarato che sono stati raggiunti già ora i target di distribuzione di elettricità fissati per il 2007), il titolo sale dell’1,83% a 7,12 euro con più di 40 milioni di pezzi scambiati contro una media mensile di 21 milioni circa.