Enel: Consiglio di Stato blocca centrale a carbone di Porto Tolle, Equita vede benefici nel breve -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 18/05/2011 - 09:43
Quotazione: ENEL
Enel tema caldo a Piazza Affari. Il Consiglio di Stato ha annunciato ieri di aver annullato il decreto che approvava la riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle, vicino a Rovigo. Il progetto del colosso guidato da Fulvio Conti, del valore di circa 2,5 miliardi di euro, prevede la realizzazione di tre sezioni alimentate a carbone e parzialmente a biomasse, per una potenza elettrica complessiva pari a 1,980 MW. "La riconversione di Porto Tolle è un progetto da sempre contrastato per il quale, considerata la situazione di overcapacity del Paese, ci si è sempre interrogati sull'effettiva utilità-rendimento - spiega Equita nella nota odierna -, al punto da non essere nella nostra valutazione. Quindi la decisione non ha nessun impatto valutativo su Enel".
COMMENTA LA NOTIZIA