Enel cede il 2% in Borsa, DB conferma il giudizio hold ma taglia il prezzo obiettivo

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 15/03/2013 - 12:38
Quotazione: ENEL
Enel debole a Piazza Affari, dove mostra un ribasso di circa il 2% a 2,60 euro, nell'ultima seduta della settimana in cui il colosso elettrico ha presentato il piano industriale 2013-2017. "Il deterioramento dei fondamentali in particolare in Italia e Spagna hanno spinto Enel ad un cambio drammatico nella guidance per il 2015, che è inferiore del 40% rispetto ai target forniti nel 2011", commentano oggi gli analisti di Deutsche Bank che ricordano come nel breve termine il management sia focalizzato sul miglioramento del profilo patrimoniale grazie all'annuncio di cessioni per 6 miliardi di euro. Nel lungo termine, il broker tedesco prevede invece una crescita degli utili trainata dall'acquisto delle minorities e da investimenti per 16 miliardi di euro. Gli esperti di DB confermano la raccomandazione hold sul titolo Enel abbassando però il target price a 2,8 euro dal precedente 3,3 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA