1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel cavalca prospettiva dividendo più ricco, per Ubs è l’utility Ue più interessante

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Riflettori del mercato puntati oggi su Enel che cavalca il giudizio positivo arrivato da Ubs, che la ritiene la utility europea più interessante, e le parole dell’ad Francesco Starace che ha preannunciato un possibile aumento del dividendo. Il titolo Enel viaggia nelle posizioni di testa del Ftse Mib con un progresso nell’ordine del 2 per cento a quota 3,99 euro. 
Per Ubs tornerà una premium utility
La maggiore utilities italiana trova sponda nel “buy” reiterato dagli analisti di Ubs che indicano Enel tra le proprie utilities preferite sulle prospettive di crescita più forti, maggiore quota di utili regolamentati e superiori dividendi. “L’esecuzione del piano strategico dovrebbe permettere la transizione di Enel a una premium utility”, sottolinea Ubs che vede un calo del rischio del portafoglio di Enel una volta completato il piano 2015-2019. Tra le preferite di Ubs figura anche Enel Green Power. 
Upside maggiore in calo di rimbalzo prezzi commodity e delle valute sudamericane 
Ubs ritiene Enel la più attrattiva utility value integrated e viaggia a sconto in termini di EV/Ebitda. Il prezzo obiettivo indicato dalla casa d’affari elvetica è 4,85 euro dai 5 euro precedenti con l’obiettivo che sale a 5,3 euro in caso di scenario positivo con rimbalzo dei prezzi delle commodity e delle valute sudamericane (un +10% in entrambi i casi comporterebbe un effetto positivo di 0,35 euro sull’Eps di Enel).
Possibile sorpresa positiva sul fronte dividendo 
Intanto il mercato attende le prossime mosse del gruppo con il nuovo piano che dovrebbe arrivare a novembre. L’ad Francesco Starace ha fatto luce sulle prospettive sul fronte dividendo, garantito a 16 e 18 centesimi nel 2015 e nel 2016. Per quanto riguarda la cedola del prossimo anno, Starace ha però anticipato che “è probabile che ci possa anche essere una sorpresa positiva”.  
“Starace sta continuando a realizzare gli obiettivi annunciati e l’intenzione di aumentare i dividendi 2016 sta confermando la qualità dei risultati pubblicati – sottolineano gli analisti di Banca Akros che continuano ad apprezzare le mosse strategiche di Enel in Italia e all’estero (rating accumulate con tp a 4,75 euro).