1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel: al via il collocamento di Green Power, per Conti sarà titolo di “sicura affidabilità” -2-

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Green Power è una società atipica rispetto ai principali competitor europei attivi nelle rinnovabili: Iberdrola, Edf Energies Nouvelles e Edp hanno un’esposizione verso il business eolico pari a circa il 90%. In sostanza, dipendono maggiormente dai sussidi pubblici elargiti dai Governi. Green Power, invece, mostra “il migliore mix produttivo e geografico”, ha affermato il presidente di Egp, Luigi Ferraris: la società produce infatti energia per il 57% da impianti idroelettrici e geotermici, mentre l’eolico pesa per il 41%. Nel periodo 2010-2014, Green Power investirà 5,2 miliardi di euro, dei quali il 25% saranno effettuati in Spagna che “per noi resta un Paese di assoluta importanza”, ha confermato Ferraris. Per quanto riguarda il Sud America, il focus per Brasile e Messico sarà il business eolico, mentre per il Cile sarà il geotermico.

Green Power, inoltre, finanzierà la sua crescita attraverso il flusso di cassa e non, quindi, attraverso l’emissione di bond e azioni. La società, come dichiarato da Ferraris al Wall Street Journal, investirà 1 miliardo di euro nei prossimi cinque anni negli Stati Uniti e Canada. L’80% degli investimenti in Nord America verrà usata per la costruzione di impianti eolici. Il gruppo italiano opera Oltreoceano attraverso Enel North America, che vanta 72 impianti per una capacità installata di circa 788 MW. Secondo il piano industriale, entro il 2014 la capacità installata di Green Power salirà a 9,2 GW dagli attuali 5,7 GW, mentre l’Ebitda è visto a 1,4 miliardi di euro nel 2011 e 2,1 miliardi nel 2014.