Enel: affida a Fimit sgr mandato per valorizzare immobili non strumentali

Inviato da Micaela Osella il Gio, 16/07/2009 - 10:50
Quotazione: ENEL
Il Consiglio di Amministrazione di Enel ha approvato il progetto di realizzazione di un fondo cui apportare gli immobili non strumentali del Gruppo situati in Italia, affidando il mandato per la relativa costituzione e gestione a Fondi Immobiliari Italiani SGR. Lo annuncia la società in una nota, specificando che tale mandato sarà pienamente operativo dopo l'approvazione dell'operazione da parte dei consigli di amministrazione delle società apportanti, prevista entro la fine del corrente mese di luglio. Si tratta di circa 3.000 cespiti, in larga prevalenza di dimensioni ridotte e di modesto valore medio, distribuiti su buona parte del territorio nazionale in oltre 1.700 comuni, generalmente non a reddito o con ricavi assai modesti da locazione a terzi (soprattutto residenziale). Il valore complessivo dei cespiti interessati all'apporto è pari a circa 190 milioni di euro. E' quanto rimane del portafoglio immobiliare di Enel in Italia dopo le grandi cessioni degli anni scorsi e le attività di vendita diretta.
COMMENTA LA NOTIZIA