1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Emergenza profughi: UNHCR e Goldman Sachs Gives varano il Piano Speciale per il Mediterraneo e stanziano due milioni di sterline

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
 
L’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) e Goldman Sachs Gives (fondo no profit al quale partecipano dipendenti e pensionati della banca d’affari americana) hanno varato un programma di aiuti diretto “ai profughi europei”. Nel fine settimana le due istituzioni hanno annunciato una partnership per, “affrontare la crescente crisi umanitaria in Europa – è scritto in un comunicato congiunto – mettendo a disposizione fondi per assistenza immediata ai rifugiati in Europa”. Lo stanziamento di Goldman Sachs Gives è di 2 milioni di sterline fino alla fine del 2016 per fornire beni di prima necessità alle migliaia di famiglie in fuga, per dare alloggi sicuri ai bambini e per allestire strutture mediche temporanee.
 
Mediterraneo e Medio oriente
 
L’intervento, denominato Iniziativa Speciale Piano Mediterraneo, parla esplicitamente di “rifugiati”ed è la risposta a, “Un nuovo appello di emergenza lanciato dai Paesi colpiti dal flusso di profughi nella regione europea e dalla conseguente crisi umanitaria”. Nel dettaglio, il Piano varato da UNHCR (che è, all’interno dell’Onu, l’agenzia ha il compito di guidare e coordinare l’azione internazionale per proteggere i rifugiati) e Goldman Sachs Gives, che dal 2010 a oggi ha distribuito oltre un miliardo di dollari a 4mila enti di beneficenza in oltre 45 Paesi, è finalizzato a fornire supporto immediato ai profughi arrivati sulle rive del Mediterraneo, cioè in Italia, Grecia, Malta e Balcani, ma sarà diretto anche ai profughi che giungono nei Paesi confinanti con la Siria, tra cui Turchia, Giordania e Libano. “Due milioni di sterline – scrive nel comunicato Goldman Sachs Gives – saranno impiegate per offrire forniture a migliaia di famiglie, tra cui pacchetti di Survivor, confezioni alimentari di emergenza, un alloggio sicuro e materiale sanitario”.