Elkann: le grandi aziende hanno bisogno di tante sedi, mai evitato di pagare le tasse

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 24/05/2013 - 14:28
Quotazione: FCA CHRYSLER
Quotazione: RCS MEDIAGROUP
Quotazione: CNH INDUSTRIAL
Le organizzazioni grandi come le nostre non hanno una sede, ma hanno tante sedi. Lo ha detto John Elkann, presidente della Fiat, a proposito delle recenti polemiche nate in scia alla decisione di Fiat Industrial di cambiare la sede fiscale in vista della quotazione a Wall Street una volta conclusa la fusione con la controllata Cnh. L'occasione è stato il convegno "Crescere tra le righe" durante il quale il numero uno della casa automobilistica ha poi spiegato che il gruppo ha un mercato importante in Europa governato da Torino, un mercato importante in Nord America gestito da Detroit, in Sud America da Belo Orizonte e in Asia da Shanghai. Più si va avanti, ha proseguito, e più le sedi sono un concetto che non ha molto senso perchè le organizzazioni grandi hanno bisogno di tante sedi.

Elkann ha poi tenuto a precisare che le polemiche sul pagamento delle tasse della Fiat in Italia sono appunto polemiche, non la realtà. La realtà, ha proseguito il presidente di Fiat, è che il gruppo ha attività in tutto il mondo dove fa bene, guadagna, fa profitti, paga le tasse. "Nessuno ha mai voluto evitare di pagare tasse in Italia", ha ribadito.

A proposito della fusione tra Fiat e Chrysler, Elkann ha detto che i due gruppi insieme formano una realtà molto più forte e che nel tempo le due società saranno ancora più vicine. "Stiamo lavorando perché questo accada", ha aggiunto.

Elkann si poi detto fiducioso sull'approvazione dell'aumento di capitale da parte dell'assemblea di Rcs Mediagroup. Anzi, rimarrebbe sorpreso se invece "egoismi e calcoli" portassero a una bocciatura della proposta e mettere quindi l'azienda, una delle istituzioni più importanti del Paese, in una situazione di grandissima difficoltà.
COMMENTA LA NOTIZIA