1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Elezioni Usa: quel che importa agli investitori è se le misure di stimolo verranno prolungate (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel giorno delle elezioni Usa, i mercati finanziari non guardano tanto a quale candidato vincerà, se il democratico Obama o il repubblicano Romney. Ciò che interessa è che, chiunque salga alla Casa Bianca, voglia o non voglia impegnarsi a prolungare almeno in parte le misure di stimolo all’economia statunitense, per evitarle una rovinosa caduta nel temuto “fiscal cliff”. L’esito, notano gli economisti di Vontobel, non è affatto scontato: i repubblicani sono contro un aumento delle tasse, mentre i democratici rifiutano un taglio della spesa pubblica. Ciò rende difficile un accordo post-elettorale per mantenere lo status quo anche dopo la fine dell’anno, e probabile una contrazione all’inizio del 2013, il che sarebbe un vero problema a prescindere da chi vincerà le elezioni. E’ probabile, secondo gli analisti, un accordo politico che eviti conseguenze gravi ma nel frattempo è bene che gli investitori si tutelino contro scossoni di breve termine. Ecco perché Vontobel ha ridotto le proprie posizioni sull’equity dei mercati sviluppati convertendole in cash da impiegare quando l’occasione si presenta. Cina e Brasile al momento si presentano come i mercati più attraenti.