1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

L’effetto Fed è già finito, Wall Street giù

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si è già spenta l’euforia sui mercati dopo la mossa della Fed di immettere liquidità per 200 miliardi di dollari. Il mercato teme ancora che non sia abbastanza per uscire dalla morsa del credit crunch e scommette su un nuovo taglio dei tassi d’interesse americani nella prossima riunione della Fed del 18 marzo. Ieri, Wall Street ha viaggiato in territorio positivo per tutta la seduta per poi cedere il passo alle vendite nell’ultima mezz’ora di scambi. Dopo il rally di martedì, giorno in cui aveva archiviato le contrattazioni in rialzo del 3,55% (il più forte dal luglio 2002, ieri il tabellone del Dow Jones si è fermato a 12.110,24 punti in flessione dello 0,38%. Mentre il Nasdaq e lo S&P/500 hanno ceduto rispettivamente lo 0,53% e lo 0,90%. Dal fronte societario, in evidenza Bear Stearns(+3,21%), dopo che il ceo, Alan Schwartz, in un’intervista ha dichiarato che la società ha liquidità per 17 miliardi di dollari.