1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Effetto Buffett già esaurito, le Borse ripiegano in apertura – PRIMA NOTA

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ già finito l’effetto Buffett sulle Borse. In apertura le piazze finanziarie europee si mostrano infatti in calo, con ribassi che superano anche il punto percentuale per Londra, Francoforte e Parigi. Le cose vanno appena un po’ meglio a Milano, dove il Mibtel cede lo 0,84% a 25523 punti e lo S&P/Mib lo 0,83% a 33499 punti.


 

Sembra quindi essersi esaurito il carburante che aveva portato ieri i listini continentali a mettere a segno rialzi superiori ai 3 punti percentuali: l’effetto dell’offerta di riassicurazione di titoli municipali per 800 miliardi di dollari fatta dal miliardario Warren Buffett agli assicuratori di bond. Già a Wall Street l’iniziale entusiasmo si era andato riducendo nel corso della seduta, tanto che, nonostante il +1,09% del Dow Jones, il Nasdaq ha chiuso invariato e lo S&P500 in rialzo limitato allo 0,7%.

 

Sul listino milanese sono particolarmente pesanti Seat Pagine Gialle, Tenaris e Fiat, indebolita da un giudizio negativo espresso oggi dagli analisti del Credit Suisse, che hanno avviato la loro copertura sul titolo con rating underperform e prezzo obiettivo a 12 euro. Il titolo del Lingotto segna attualmente un calo dell’1% a 14,32 euro.

 

In Europa si comporta invece molto bene un altro titolo automobilistico, Peugeot, in rialzo di quasi il 4%, dopo che il gruppo ha rivelato utili 2007 quasi quadruplicati rispetto all’esercizio precedente. Lo Stoxx auto è così l’unico indice settoriale europeo in moderato rialzo, mentre i comparti in maggiore ribasso sono assicurativi, industriali e risorse di base.