Eems Italia: Cheuvreux, Ipo per cuori forti

Inviato da Redazione il Mar, 11/04/2006 - 11:18
La piccola Eems Italia, che si affaccia alla finestra di Piazza Affari, è una scommessa ad alta gradazione di rischio. Lo pensano gli analisti di Cheuvreux. Al botteghino della Borsa alto rischio fa rima con alto ritorno in alcuni casi. E così ad attirare l'attenzione del broker francese su questa storia di successo del Made in Italy è l'ambizioso piano presentato ieri dalla società attiva nei servizi di assemblaggio, collaudo e finiture di memoria e semiconduttore. "Dopo tre anni di ricavi piatti, Eems sta lanciando un piano di espansione impegnativo", scrivono questi analisti nel report raccolto da Finanza.com. L'obiettivo non è di quelli alla portata di tutti: diventare il numero uno in Cina. "Se il piano d'investimento avrà successo e Eems aumenterà la sua capacità e l'Ebitda dagli attuali 32 milioni a 100 milioni nel 2007, i multipli diventeranno interessanti", sostengono questi esperti, che consigliano di stare al gioco e sottoscrivere l'Ipo. Merito dello sconto con cui si presenta al mercato Eems, del processo di internazionalizzazione appena avviato, dell'alta concentrazione di clienti e dello sviluppo competitivo del settore.
COMMENTA LA NOTIZIA