1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Edison a testa bassa sul listino, non la scalda la speculazione

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Edison va a testa bassa sul listino. Il titolo della società guidata da Umberto Quadrino lascia sul campo lo 0,57% passando di mano a quota 1,396 euro. La speculazione torna a far capolino sulla società di Foro Bonaparte, ma senza ottenere l’effetto sperato. Di che si parla dunque a piazza Affari? “Circola l’ipotesi di un’aggregazione fra utilities elettriche con al centro Edison, sotto la regia di Mediobanca”, rispondono gli analisti di Abaxbank. “Il problema ruota intorno al controllo di Edison e al possibile esercizio nel 2005 delle opzioni per l’acquisto del 100% delle azioni Italenergia-bis in mano a Fiat, Tassara, Intesa, Capitalia e San Paolo”, spiegano gli esperti. “L’idea di un polo dell’energia che coinvolga Aem Milano, Asm Brescia e Bas, insieme ad Edison e forse a qualche altra utilities non è stato mai abbandonato, ma si tratta di un progetto molto complesso da realizzare anche se scendesse realmente in campo Mediobanca”, sostengono gli analisti della banca milanese che su Edison hanno confermato il giudizio di market perform indicando un target price a 1,45 euro. Anche Aem Milano è vista marketperform con target price a 1,7 euro, mentre Asm Brescia è outperform(titolo che farà meglio del mercato) con target price a 2,8 euro. Anche sentendo la campana delle sale operative la sostanza non cambia. “Edison si muove in un range stretto tra 1,38 e 1,40 euro”, dice un operatore. “Non credo molto all’ipotesi del polo energetico. Sulla testa dell’azione pende come una spada di Damocle l’eventuale collocamento Fiat”, spiega il trader.