Edison risale la china dopo negatività post-piano

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 30/11/2007 - 11:39
Torna il sereno su Edison dopo la discesa di oltre 4 punti percentuali della vigilia. Oggi il titolo del gruppo energetico di Foro Buonaparte fa segnare invece un progresso del 2% a 2,27 euro. La presentazione del nuovo business plan al 2013 è sta accolta con freddezza dal mercato con numeri più aggressivi del previsto a livello di investimenti. Il nuovo piano 2008-2013 prevede un Cagr dell'Ebitda del 7-8% al 2013, con un obiettivo del 4% superiore alle attese, ma capex molto pari a 6,2 miliardi, "ossia 1,8 mld superiori alle attese, seppure 1 mld con ritorni post 2013", sottolineano da Euromobiliare. "Rispetto al piano precedente - proseguono dalla sim milanese - ci paiono peggiorative le stime nell'E&P ed in parte nella power generation (già incluse nelle nostre stime), i margini nell'area gas la società continua a prevederli in decisa contrazione, (le nostre stime sono più ottimiste)". Euromobiliare preannuncia una riduzione del 3-4% della valutazione per i maggiori capex, i minori contributi dell'E&P e i bassi margini attesi nel gas.
COMMENTA LA NOTIZIA