1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Edison rallenta il passo, per RasBank pericolo Opa

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Edison al giro di boa della seduta rallenta il passo. Il titolo della società guidata da Umberto Quadrino spunta un +0,19%, passando di mano a quota 1,56 euro. Il mercato segue con interesse le vicende della seconda società energetica italiana, le cui sorti sono legate a doppio filo alle decisioni di EdF. Il colosso francese sarebbe intenzionato ad abbandonare il mercato italiano ed avrebbe preso contatti con la tedesca E.On per cederle il proprio pacchetto di Italenergia Bis. Ma infarcire il quadro altre indiscrezioni di stampa secondo cui Mediobanca e Cir avrebbero allo studio un progetto di integrazione tra Edison ed Energia. “C’è molta confusione, in questa fase, sulla strategia di EdF e su quelle che potranno essere le sue future mosse su Edison”, commenta Marco Opipari di RasBank. “Ciò che sembra piuttosto palese è la preoccupazione di EdF sul notevole appesantimento della propria struttura finanziaria, nel 2005, a seguito dell’esercizio delle put su Italenergia bis da parte degli altri soci e della conseguente Opa su Edison che i francesi sarebbero costretti a lanciare”, aggiunge l’esperto. Dunque: “la ricerca di un nuovo partner industriale disposto a subentrare, che si tratti di E.On o Energia, sarebbe finalizzata a limitare l’esborso cercando di trovare anche una modalità per evitare l’Opa”, sostiene Opipari. Il risvolto della medaglia? “Tutto ciò è a nostro avviso piuttosto preoccupante per il titolo Edison, il cui prezzo incorpora almeno in parte l’ipotesi di Opa e se tale possibilità dovesse venire meno assisteremmo ad un significativo indebolimento dei suoi corsi di mercato. Ricordiamo che il nostro target di 1,54 euro incorpora una probabilità del 40% di un’Opa ad 1,8 euro”, conclude l’analista di Rasbank, confermato rating neutral su Edison.